Risarcimento per errore medico

Nel nostro paese manca sicuramente una cultura dell'errore medico che consenta una sua trattazione seria, scientifica, affidata solo a chi abbia adeguati requisiti per studiarla.

Nel nostro paese invece un grave vuoto legislativo che consente a chiunque di occuparsi di malasanità con l'effetto che anche sul web si trovano centinaia di offerte anche di sedicenti professionisti e società che non provano nulla circa la loro capacità salvo fare promesse spesso orientate più all'aspetto "commerciale" che a quello professionale.

Ne consegue che le strutture ed i sanitari in genere sono subissati di contestazioni spesso anche vane, frutto di cattiva informazione ed assistenza, che contribuiscono a creare confusione ma anche a giustificare, per lo meno in parte, la condizione di scoramento della quale sono vittime gli stessi sanitari.

Per queste ragioni il formarsi di un'adeguata cultura dell'errore è messa in grave pericolo e piuttosto che affrontarne le motivazioni così da limitarlo, si preferiscono nascondere le sue conseguenze.

L'errore è invece segnale di fallibilità, come noto, caratteristica umana, ma si distingue, ciononostante, perché accade spesso sia ripetuto, frutto di scarsa applicazione, non monitorato, e per chi lo subisce quindi particolarmente odioso.

banner-risarcimento

Anche per tali motivi è importante che possa essere vagliata la reale specializzazione di uno Studio legale rispetto all'errore medico, e l'impegno dell'Avv. Nicola Todeschini nelle sue attività quotidiane al fianco di clienti a Treviso e in tutta Italia testimonia, anche nei suoi saggi, le ragioni di tale bisogno di professionalità.

Esercitare l'ascolto, anche quale fiduciario di associazioni a difesa del malato (tribunale di diritti del Malato, Centro di Studio per la difesa del Malato), gli hanno consentito di conoscere la fenomenologia dell'errore, comprenderne le ragioni, apprestare le migliori contromisure per combatterlo.

Così nasce il suo impegno, anche sociale, per combattere la malasanità non solo quale avvocato e fondatore dello studio legale omonimo, ma quale promotore di proposte per migliorare la condizione della prestazione, per evitare che l'errore si produca, per affrontarne seriamente la soluzione.

Il manifesto per la nuova alleanza terapeutica che sta scrivendo con il Prof. Paolo Cendon è forse la miglior dimostrazione del suo impegno in tal senso.

Approfondimenti sul risarcimento per errore medico

Interessante la pronuncia del Tribunale di Arezzo che ho di recente commentato su richiesta del Quotidiano Giuridico. Conferma la risarcibilità…

La legge del resto era chiara: il medico di famiglia (o di medicina generale, di base) esegue una prestazione che è…

La copertina di una seguita pubblicazione dedicata ad un profilo dell’Avv. Nicola Todeschini quale esperto nella difesa del malato in…

Sei stato vittima di un errore medico? La prima cosa da fare è comprendere se effettivamente la tua esperienza negativa sia…

Sì al danno esistenziale ed alle Tabelle del Tribunale di Milano. Ha raccontato la Sua storia questa giovane donna, piegata…